Il Caso (Amanda) Palmer: finanziare la musica con Kickstarter

Nell’era del 2.0 la storia di Amanda Palmer ha qualcosa di magico.
Amanda dopo il 2010, e dopo varie vicissitudini con le case discografiche,  decide di tentare la propria strada indipendente e su kickstarter ha raccolto finanziamenti per un tour e un nuovo album.
Si può donare anche solo 1 dollaro! Fino ad oggi, Amanda ha superato i 100mila dollari che aveva in mente ed è arrivata a 532mila dollari (mentre scrivo manca 26 alla fine della raccolta).
Con 25 dollari (meno di 20 euro) si avrà un “beautifully packaged backer-only version of the CD in a hardbound case. includes a 24 page art booklet. PLUS digital download & thank-you card.”. (Il cd+un libro d’arte, il download digitale e un biglietto di ringraziamento).
Spedizione prevista settembre 2012.
Ma non è finita, con il sito The Loan Spark Collective Amanda cerchia finanziamenti (quindi prestiti) di facoltosi amanti della musica. La cifra base sono 25mila dollari. Per quella cifra Amanda (oltre alla musica) “I will perform a concert for you: in your home, at a party you’re hosting, or an event you create for the occasion.” oppure “you can donate me as a performer to the charity of your choice”. In altre parole, Amanda può andare a suonare a casa di chi gli ha fatto il prestito oppure suonare per un evento benefico.