Grazie a Pharrell Williams The world is Happy!

Questo è un periodo magico per Pharrell Williams.

La sua Happy (colonna sonora di Despicable Me 2) sta imperversando nelle radio e nelle televisioni e sarà candidata agli Oscar.

La canzone orecchabile è degnamente coronata da un progetto artistico che sfocia nel marketing; dal 21 novembre 2013 sul sito www.24hoursofhappy.com è possibile vedere un video 24 ore che accompagna il brano.

Il video è girato tra le strade (credo) della California e davanti alla telecamera si alternano, oltre a Pharrell, diversi ballerini, comparse (extras?) e personaggi + o – famosi, tra questi Magic Johnson e Jamie Foxx (elenco completo nella pagina di wikipedia). Quando si vuole vedere la versione di Pharrell basta cliccare sulla P ai lati dello schermo. E non solo. Quando ti colleghi al sito, il computer gli dice che ore sono e ti mostra la parte del video contestuale al tuo orario.

Piccola ma geniale idea.

Spesso, proprio come oggi pomeriggio, mi ritrovo a guardare il video e non riesco a togliere gli occhi di dosso ai ballerini, ai luoghi e soprattutto alle persone che ignare fanno da sfondo al video.

Nella tradizione di twitter+youtube+facebook e tutto il resto, diverse città hanno ripreso l’idea del video e ne hanno fatto una loro versione. Alcuni video sono conditi da ottimi ballerini e acrobati che fanno grandi peripezie intorno alle persone che (anche qui) sono ignare di ciò che accade.

Altri video, come gli italiani, sono spezzoni di volenterosi in dimensione panza che si agitano con sfrontatezza. In ogni caso il risultato è un video godibile e girato con cura. Oltretutto, la qualità della melodia della canzone non stanca mai e poi mai.

E – in una ritrovata sintonia mondiale – vedersi i diversi colori dei vestiti e delle culture fa bene al cuore.