1997

a cercare e trovare vecchie cassette; l’antico, ma tanto comodo, nastro analogico sta tornando di moda. beh, ciò che non muore si rivede. oppure, torna sempre quel che se ne va. ed io che faccio parte della generazione x (nati tra il 1963 e il 1980) non voglio fare differenze. che comunque, volevo ringraziare wikipedia:

una generazione di adolescenti che “dormono insieme prima del matrimonio, non credono in Dio, disprezzano la Regina e non rispettano i genitori”

ben detto: sono tutte cose che io ho fatto (o che faccio). tieniti a distanza, però, perché non si sa come va a finire. infatti, tutto è iniziato con l’assenza di tutto, per poi scoprire che uno ha la disponibilità di tante cose, ma non ha il metodo per studiarle, per impararle, per renderle proprie. e come si fa? arrivano gli anni 90 e diventi grande. hai tutti gli strumenti, ma non sai come usarli. nessuno ti ha mai insegnato, ti lasciano con in mano quello che sai, che non è nulla. e ognuno si volta dall’altra parte. perché fate così? allora si cerca la propria intimità e la propria soddisfazione. e fai finta che vada bene anche a te, ma sai che non è quello di cui hai bisogno. sono gli anni 90. nel 1997 io ascoltavo (anche) questa musica.

  1. Mark Snow – X-Files Theme (HQ) MTV
  2. Meredith Brooks – Bitch
  3. No Doubt – Don’t Speak
  4. Will Smith – Just Cruisin’
  5. Patti LaBelle – Flame
  6. Lisa Stansfield – The Real Thing
  7. Jewel – You Were Meant For Me
  8. Will Smith – Men In Black
  9. Spice Girls – Who Do You Think You Are
  10. Toni Braxton – Come On Over Here
  11. Natalie Imbruglia – Torn
  12. Mariah Carey – Honey
  13. Us3 – Come On Everybody (Get Down)
  14. Will Smith – Miami

così, te lo volevo dire. vorrei che questo diventasse un luogo dove lasciare qualcosa a chi verrà dopo di me. perché la fine è vicina. non c’è molto altro tempo. e vorrei che fosse chiaro che gli errori che ho fatto io, o che hanno fatto gli altri con me, non dovreste farli anche voi.

altre mie playlist qui

Simone