segue

c’è stato un passo indietro nel rapporto con mio f, probabilmente è stato l’acquisto dell’auto, cioè non mi aspetto di ricevere la sua. questo potrebbe significare il rimandare per il discorso della casa. un primo passo per l’indipendenza sarà sicuramente la libertà di utilizzare l’auto quando mi pare. forse più avanti prenderò un appartamento in affitto, magari a c, sarò vicino al lavoro. sicuramente non prima del 2002. non voglio scoprirmi su tutte queste cose, al mia emancipazione deve partire anche da questo. tutti saranno contrari se deciderò di prendere un appartamento in affitto, ma ci sarà qualche passo da fare. l’atteggiamento di mio f è un grosso punto di domanda per me. non riesco a capire se mi sta attaccando o se è sulla difensiva. più la situazione è così, e più io sbaglio le parole e mi trovo a dire della cose che lui immediatamente mi corregge, o mi riprende negativamente. non ce la faccio a costruire un rapporto normale alla pari, non dico di amicizia, ma almeno alla pari. sono sempre indietro. il messaggio che mi arriva da lui è: tu mi 6 inferiore. finalmente l’ho detto. mi dispiace, ma le cose stanno sicuramente così. non posso fare altro che continuare nella mia politica, la stessa che uso con i miei, cioè dire “è un problema sua”. non posso fare altro. oggi ho raccontato a d ciò che mi ha detto sabato sera g (esco sempre con te, vorrei vedere gente nuova) è rimasto letteralmente senza parole. g non mi si rende conto di come stanno le cose, vive nel suo mondo, che nessuno gli deve toccare e se solo glielo sfiori diventa molto permaloso. sre permalosi è segno di insicurezza, lo ero anch’io, ora non lo sono +.

dal mio diario privato (3/12/2001)

Simone