Playlist 17

Eccola la playlist number 17 che ci porta dritti dritti nel 2017. Auguri!

  1. Regina Spektor – Small Bill$
  2. Dua Lipa – Blow Your Mind (Mwah)
  3. Meg Myers – Lemon Eyes
  4. Låpsley – Hurt Me
  5. Boots – Aquaria ft. Deradoorian
  6. Faul – Something New
  7. Jason Derulo – Cheyenne
  8. Alessandra Machella – Invisibile
  9. New Order – Tutti Frutti
  10. Esperanza Spalding – I Can’t Help It
  11. Chvrches – Bury It ft. Hayley Williams
  12. Jason Derulo – Kiss The Sky
  13. Idina Menzel – I See You

06 Interdizione dai pubblici uffici (playlist)

  1. Gentleman – Psy
  2. Queste Ossa – Drupi
  3. Can’t Live With The World – Laura Mvula
  4. As I Lay Me Down – Sophie B. Hawkins
  5. Blurred Lines – Robin Thicke, T.I., Pharrell Williams
  6. Recover – Chvrches
  7. Until You Come Back To Me – Aretha Franklin
  8. Skinny Love – Birdy
  9. One Too Many Mornings – Bob Dylan
Dopo più di un mese, l’ultima playlist risale al 28 aprile, eccoci con la nuova. Siamo alla numero 6 dal titolo “Interdizione dai Pubblici Uffici”. Questa uscita la potete ascoltare quasi tutti i brani (manca solo Drupi) anche con una playlist video di youtube (Pharrell Williams che suona il basso in Blurred Lines vale da solo tutta la playlist). Ho scelto 9 brani che mi hanno accompagnato in questi ultimi tempi. Si parte con Psy con il suo nuovo brano / video. Poi Drupi, uno dei più grandi artisti italiani, che ha scritto e cantato davvero bene questo blues nella nostra lingua (cosa davvero rara). Poi la scoperta di Laura Mvula e il suo Can’t Live With The World; è stato complicato trovare un solo brano dal suo Sing To The Moon, che vi consiglio caldamente. Sophie B. Hawkins è stata protagonista di una puntata dei Community e quindi non potevo dimenticarla. Pharrell Williams pare avere sempre un posto nelle mie playlist per donare un tocco funky. Con Recover ci sono i Chvrches che ho trovato su Spin (i migliori 5 nuovi artisti di marzo). Poi Aretha Franklin che trova posto grazie ad un suggerimento dell’amico Massi (su youtube ho caricato la versione cantata dal vivo con Stevie Wonder, quella che lui preferisce). Poi arriva la giovanissima Birdy che ci ha accompagnato verso un mercatino. Infine, Bob Dylan per ricordare il libro su Steve Jobs che ho terminato di leggere proprio in questo periodo (e del quale ho parlato qualche giorno fa). Buon ascolto.